Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Falsi invalidi ad Agrigento, le intercettazioni: "Voglio 250 euro, altrimenti non faccio niente"

Le intercettazioni nell'ambito del caso "Nicotra": un'insegnante favarese che lavorava a Rho (Milano) per la quale i medici hanno certificato visite avvenute ad Agrigento mentre lei però si trovava a Milano

I medici attestavano di averla sottoposta più volte a delle visite mediche negli ambulatori di Agrigento, ma lei in realtà si sarebbe trovata a mille e cinquecento chilometri di distanza. Calogera Nicotra, 41 anni, originaria di Favara ma residente a Pogliano Milanese (Milano), lavorava infatti a Rho, dove insegnava in una scuola del posto.

Su 12 visite soltanto una sarebbe vera. Emerge dalle indagini della Digos della Questura di Agrigento nell'ambito dell'inchiesta "La carica delle 104". Gli inquirenti, in una tabella trascritta nella richiesta di misura cautelare, hanno raccontato in maniera elementare tutti gli episodi che hanno visto la donna sottoposta a visita ad Agrigento mentre in realtà, come dimostrato da successivi accertamenti, si trovava in servizio a scuola in Lombardia. 

LISTA VISITE NICOTRA CALOGERA-2

LE INTERCETTAZIONI. Ma quanto costava fare una "finta visita"? Secondo quanto scoperto dalla polizia, il costo poteva raggiungere i 250 euro. Gli investigatori lo hanno capito grazie alle intercettazioni telefoniche. Nel corso di un dialogo tra Salvatore Patanè (tecnico radiologo dell'Asp di Agrigento, ritenuto "anello di congiunzione fondamentale" per l’operatività del sodalizio criminale con il ruolo di mettere in relazione, direttamente oppure tramite il bidello Alaimo, i pretesi falsi invalidi con i medici compiacenti e "infedeli") e Giuseppe Candioto (medico pubblico specializzato in reumatologia,  "certificatore", che nell’ambito del sodalizio criminale, avrebbe svolto funzioni e compiti specifici non affidabili a persone estranee, attestando patologie inesistenti oppure più gravi di quelle realmente esistenti), i poliziotti hanno ascoltato la discussione sul "pagamento" di una visita da parte della Nicotra. Dopo qualche battuta irrilevante, i due hanno parlato sostanzialmente della somma di denaro per trattare la pratica dell'insegnante 41enne.

Patane’ chiede così a Candioto se l'indomani mattina gli porterà dei documenti (relativi a Nicotra) "...domani che fa..mi porti queste cose?...Domani mattina?..." e Candioto chiede conferma se si tratta dei documenti di Nicotra "…Doo..compare..allora..Quali..inc...quali sono..quelli di NICOTRA?..." ed alla risposta di conferma del tecnico di radiologia “…Hee..”, il medico reumatologo replica precisando che su quella pratica c’è da lavorare molto perché si tratta di certificazioni risalenti nel tempo “…Si..ma..ascolta…E perchè qui c'è...minchia...il vivadio c'è..hai capito?..Hee…Hee..hee..inchia..hee..No ma...hee ma..io...io mi devo...infaa..allora.. guarda...io ho guardato...praticamente l'ultimo è di...praticamente la..la prescrizione è del duemiladieci...duemilanove il certificato...duemilanove…”, aggiungendo che la somma che l’interessato dovrà versare, affinché si occupi di quella pratica e stili le relative certificazioni, non deve essere inferiore a 250 euro, altrimenti non farà nulla “…Hee..compare...No..però..dico...hee..ascolta....MENO DI DUE..HEE..DI DUE E MEZZO..NIENTE..HEE.. NON MI CI METTO...GLIELO PUOI DIRE SUBITO..MENO DI DUE E MEZZO NON MI CI METTO…”.

Patane’ replica concordando pienamente con Candioto, replicando che l’indomani ne dovranno parlare “….Heee..dobbiamo parlare...dopo..domani parliamo..non ti preoccupare…”, aggiungendo che l’interessato (Nicotra) non è intenzionato a pagare alcuna somma di denaro “…e quello se ne vuole uscire con una mano davanti e una mano dietro…”, e precisando che le persone non possono prendersi gioco di loro, poiché non intendono rischiare per nulla “…Non per me...ma a me me ne fotte una minchia..a me..perchè..inc…No..fottitene..tu non ti preoccupare… Gliel'ho detto...non è che devono fare i furbi..con il culo degli altri…”.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi invalidi ad Agrigento, le intercettazioni: "Voglio 250 euro, altrimenti non faccio niente"

AgrigentoNotizie è in caricamento