rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca

Falsi invalidi per i benefici della legge 104, continuano le arringhe difensive

Altra udienza per le discussioni dei legali degli imputati, nei prossimi mesi il verdetto

Ancora arringhe difensive al processo scaturito dall'inchiesta "La carica delle 104", che ipotizza un collaudato sistema che, attraverso due “bande parallele” aveva messo in piedi un giro di certificazioni false che, con la complicità di medici infedeli e faccendieri senza scrupoli, attestava invalidità e patologie finalizzate a truffare lo Stato e in particolare a ottenere i benefici previsti dalla legge.

Fra gli altri ha illustrato la sua arringa l'avvocato Fabio Quattrocchi, nell'interesse di un presunto falso invalido imputato nel troncone abbreviato del processo. Si torna in aula il 26 gennaio, giorno in cui è fissata l'udienza per discutere anche rinvii a giudizio e patteggiamenti.

Il pm Andrea Maggioni, nelle scorse settimane, ha fatto notificare l’avviso di chiusura dell’inchiesta bis apprestandosi forse a chiedere l’accorpamento dei due fascicoli in un unico maxi processo con quasi 150 imputati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi invalidi per i benefici della legge 104, continuano le arringhe difensive

AgrigentoNotizie è in caricamento