rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

A tavola con la "Kolymbethra", i nuovi eventi culinari del Fai

Il primo ristorante è quello “Osteria dei Pastai”. All'incontro di presentazione dell'iniziativa, hanno preso parte il direttore del Giardino, Giuseppe Lo Pilato, e la Responsabile Turismo del Giardino, la Federica Salvo

L'inaugurazione della stagione turistica è stata il leit motif della conferenza stampa di stamani che ha visto il Fai - Giardino della Kolymbethra lanciare l'iniziativa “A cena con gli Agrumi”. Si tratta di un evento già conosciuto al pubblico affezionato che a partire da quest'anno mira ad avere un maggior risalto nell'ottica della promozione del territorio e dei partner Fai, in questo caso strutture ristorative che decidono spontaneamente di sostenere il Fondo Ambiente Italiano.

All'incontro, tenutosi presso il ristorante “Osteria dei Pastai”, primo appuntamento dell'iniziativa, hanno partecipato il direttore del Giardino, Giuseppe Lo Pilato, e la Responsabile Turismo del Giardino, la Federica Salvo.

“I celeberrimi agrumi del Giardino tornano ad essere motore della nostra attività di riscoperta della Sicilia rurale ed antica, ponendosi come elemento di contatto tra gli agrigentini ed il loro agrumento del cuore, la Kolymbethra. In un'ottica ancor più ampia, i nostri frutti, serviti e rielaborati in succulenti piatti dai nostri ristoranti partner Fai, serviranno a legare, sempre di più, la Valle dei Templi con la città", afferma il direttore.

“Il Giardino, insieme con il suo paesaggio, la sua flora e la sua archeologia, riacquista così la sua antica funzione produttiva e la coniuga con una nuova esigenza di destagionalizzazione turistica. Il risultato è un vero e proprio prodotto turistico-culturale".

Federica Salvo continua affermando l'importanza sempre maggiore dei Partner FAI, ormai disseminati su tutto il territorio provinciale, ed invitando la cittadinanza a partecipare: “A Cena con gli Agrumi rappresenta una splendida occasione per conoscere le realtà enogastronomiche della città e della provincia e per gustare i deliziosi prodotti del nostro agrumeto. Sono cinque i locali coinvolti, per un totale di due aperitivi e quattro cene tra fine febbraio e marzo. A tutti coloro che prenderanno parte all'iniziativa verrà omaggiato un biglietto d'ingresso al Giardino, da poter utilizzare durante una passeggiata alla Valle dei Templi oppure la prima domenica del mese. Per gli altri Partner FAI, come ad esempio i proprietari di strutture ricettive aderenti, e per gli iscritti FAI è previsto, invece, un piccolo sconto”.

L'Osteria dei Pastai, che organizza ben due appuntamenti, il 21 febbraio ed il 17 marzo, prevederà, nel suo menù, un appetitoso sgombro a beccafico con maionese al bergamotto e chips di salvia. Il Ristorante Per Bacco, il 25 febbraio, delizierà i propri ospiti con uno speciale tortello di patate ai moscardini su letto di agrumi. Il 24 marzo il Ristorante Terracotta preparerà un gustoso aperitivo, il cui fiore all'occhiello sarà rappresentato dall'arancina all'arancia. A seguire, il 25 marzo, a Siculiana, presso il Ristorante Lustru di Luna, il menù prevederà un delizioso secondo di turbante di spatola al limone e pistacchio ed, infine, a chiusura dell'iniziativa, il Mojo Food/Drinks, il 30 marzo, sperimenterà, per l'aperitivo, un succulento panino con polpo alla piastra ed essenza di chinotto.

“L'enogastronomia”, conclude la Responsabile Turismo del Giardino, “non conosce stagioni. Puntare sulla nostra arte culinaria vuol dire puntare su un nuovo target turistico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A tavola con la "Kolymbethra", i nuovi eventi culinari del Fai

AgrigentoNotizie è in caricamento