rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca

Crisi del turismo, La Gaipa guarda avanti: "Serve una programmazione"

L'amministratore del Piano del distretto turistico Valle dei Templi, fa il punto sull'attuale situazione nella quale versa Agrigento in piena emergenza Covid 19

"Mai come oggi è evidente a tutti che il classico mantra 'potremmo vivere di turismo' andrebbe sostituito con “sopravviviamo grazie al Turismo" Sono queste le parole di Fabrizio La Gaipa, amministratore di Piano del distretto turstico Valle dei Templi. "Questa consapevolezza - dice La Gaipa - anche in un momento come questo, deve guidare la riflessione di chi ha la responsabilità di amministrare la cosa pubblica a tutti i livelli come pure di tutti gli imprenditori ed i lavoratori del settore e dell’indotto".

Fabrizio La Gaipa fa il punto sull'attuale situazione nella quale versa Agrigento in piena emegenza Covid 19. "Quando l’emergenza si chiuderà, le destinazioni che potranno riprendersi per prima dagli effetti della crisi saranno quelle che avranno preparato per tempo una strategia efficace. In questo senso, seppure non risolutive, particolarmente rilevanti appaiono le sette proposte nel documento elaborato dalle Regioni ed indirizzato al Governo per rilanciare il turismo e che comprende misure che vanno dagli sconti sull’Imu al bonus per chi sceglie le vacanze in Italia ed altro ancora. Analogamente significativa - prosegue La Gaipa - appare la riflessione dell’assessore regionale al Turismo, Manlio Messina: “Da questa crisi – ha dichiarato in queste ore – dobbiamo riuscire a cogliere l’aspetto positivo, pensare al futuro e al rilancio del settore. Io per primo, in questi giorni di quarantena, di privazione di libertà, sto continuando a lavorare ai progetti per il futuro”.

La Gaipa punta ad una seria programmazione. "L’auspicio, quindi, è che già da adesso si cominci a programmare una strategia promozionale innovativa, si reperiscano le risorse e si individuino i soggetti che ad ogni livello si debbano occupare di realizzarla. Si approfitti oggi del momento di pausa forzata per sbrigare tutto quel lavoro in background indispensabile a potere essere operativi ed efficaci già nel momento in cui sarà possibile ripartire. È indispensabile che la Sicilia ed i suoi diversi ambiti territoriali si facciano trovare pronti. In questo senso, oltre all'uso massiccio dei social media è auspicabile - conclude La Gaipa - un coinvolgimento importante dei media tradizionali e la realizzazione di iniziative che esprimano forti valori simbolici nella cultura della Sicilia e che valorizzino i temi della Pace e della Cultura". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi del turismo, La Gaipa guarda avanti: "Serve una programmazione"

AgrigentoNotizie è in caricamento