Cronaca Raffadali

La "fabbrica" dei falsi invalidi, Cassazione conferma confisca dei beni per 2 milioni di euro

Il patrimonio è composto da immobili, vetture, rapporti finanziari e impianti di produzione di energia rinnovabile di proprietà o ritenuti nella disponibilità di Rampello. Fra i beni sequestrati anche una villa di Raffadali, una villa a Giallonardo con vista sul mare e un appartamento a Sa’ Marinedda ad Olbia, in Sardegna

I giudici della Cassazione hanno rigettato la richiesta della difesa - rappresentata dagli avvocati Aldo Virone, Daniele Re e Raffaele Bonsignore - e hanno confermato, secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia, il verdetto della sezione Misure di prevenzione della Corte di appello aveva dato l'ok al decreto di confisca dei beni di Daniele Rampello, 52 anni, di Raffadali, ritenuto uno dei personaggi chiave dell’inchiesta che avrebbe sgominato la “fabbrica” di falsi invalidi messa in piedi per truffare lo Stato. Rampello sarebbe riuscito ad acquisire un patrimonio di oltre 2 milioni di euro, intestandolo anche a moglie, fratello e cognata.

Il ricorso della difesa era stato già rigettato in primavera, adesso però sono state depositate le motivazioni. 

"La banda che lucrava sui falsi invalidi", confiscati beni per 2 milioni di euro

Il patrimonio di cui è stata decisa, anche in appello e confermata appunto in Cassazione, la confisca è composto da immobili, vetture, rapporti finanziari e impianti di produzione di energia rinnovabile di proprietà o ritenuti nella disponibilità di Rampello. Fra i beni sequestrati anche una villa di Raffadali, dotata di una piscina coperta, con muri di sostegno ricoperti di pietra e mosaici; una villa a Giallonardo con vista sul mare e un appartamento a Sa’ Marinedda ad Olbia, in Sardegna. Sigilli anche a sei conti correnti, quattro polizze assicurative e due fondi di investimento. 

La "fabbrica" dei falsi invalidi, confisca di beni per 2 milioni e 200 mila euro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "fabbrica" dei falsi invalidi, Cassazione conferma confisca dei beni per 2 milioni di euro

AgrigentoNotizie è in caricamento