menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Comune di Agrigento

Il Comune di Agrigento

"Sindaco e funzionari assolti", il Comune di Agrigento paga oltre 110mila euro di spese legali

Gli uffici di Palazzo dei Giganti costretti a liquidare le parcelle per i processi del passato conclusi con l'assoluzione

Centodiecimila euro per pagare le spese legali dell'ex sindaco e di alcuni funzionari finiti sotto processo per vicende giudiziarie legate all'esercizio del proprio incarico di "pubblico ufficiale" e poi assolti. Palazzo dei Giganti deve mettere mani al portafogli.

Lo prevede una legge che sancisce che le spese legali per i dipendenti della pubblica amministrazione debbano essere sostenute, in caso di assoluzione con formula piena, dall'ente del quale sono dipendenti o presso il quale - come nel caso di sindaci e assessori - hanno un incarico amministrativo. Il Comune di Agrigento, quindi, ha dovuto fare i conti con alcuni processi del passato, dovendo predisporre il pagamento delle spese di giudizio.

L'ultima parcella in ordine di tempo che è stata saldata ammonta a poco più di 22 mila euro e riguarda il pagamento delle spese legali dell'ex funzionario Pasquale Vinciguerra, assolto definitivamente dall'accusa di abuso di ufficio per una vicenda che risale al 2004. Nel provvedimento, firmato dal responsabile del settore Tributi del Comune, Giovanni Mantione, si fa riferimento anche all'impegno di spesa di altri 90 mila euro per il pagamento di spese legali all'ex sindaco Aldo Piazza e ai funzionari Sebastiano Di Francesco e Francesco Vitellaro. In tutto oltre 110 mila euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione Covid, parte il servizio di prenotazione con Postamat

Attualità

Rifacimento della via Archeologica, consegnati i lavori

Attualità

Solidarietà, via al progetto: "In Strada con i senza... niente"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento