menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Licata, corruzione in atti giudiziari: l'ex sindaco Balsamo torna libero

Il 13 gennaio del 2014 il gip di Agrigento aveva firmato l'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per l'amministratore accusato di corruzione in atti giudiziari: l'accusa sosteneva che avesse truccato un processo ingaggiando una falsa testimone per vincere una causa che scaturiva da un incidente stradale

Torna libero Angelo Balsamo, ex sindaco di Licata.

La Cassazione ha, infatti, annullato l'ordinanza del tribunale del Riesame di Palermo che disponeva l'obbligo di firma alla polizia giudiziaria.

Balsamo era sottoposto a questa misura dallo scorso settembre.

Il 13 gennaio del 2014 il gip di Agrigento aveva firmato l'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per l'amministratore accusato di corruzione in atti giudiziari: l'accusa sosteneva che avesse truccato un processo ingaggiando una falsa testimone per vincere una causa che scaturiva da un incidente stradale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'accademia delle Belle arti dona quindici quindici quadri al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Gioca 10 euro e ne vince 2milioni: caccia al fortunato di Cattolica Eraclea

  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento