Cronaca Centro città

Ex ospedale di via Atenea, via libera al progetto definitivo per il recupero

L'intervento sarà finanziato con circa 6 milioni di euro metà dei quali derivanti dall'Università di Palermo

L'ex ospedale

Progetto per il recupero dell'ex ospedale civile di via Atenea, via libera all'affidamento dei lavori.

Nei giorni scorsi la Giunta comunale di Agrigento infatti approvato in linea amministrativa il progetto realizzato da Unipa e adottato, allo stesso modo, la convenzione che andrà a normare i rapporti tra i due enti rispetto alla gestione del finanziamento che sosterrà la gigantesca operazione di riqualificazione e recupero.

Gli interventi, dal costo di oltre 6 milioni e 100mila euro, saranno realizzati con 2.800.000 euro dell’Università e con la restante parte a valere sul progetto "Girgenti". La struttura sarà recuperata, consolidata e messa a norma; saranno realizzati gli impianti e tutto quanto necessario. L’ex ospedale alla fine ospiterà due sale da 70 posti ciascuna, un'aula magna e uno spazio per incontri. Un laboratorio culturale, insomma, che non sarà necessariamente legato - come più volte spiegato - alle attività accademiche in senso stretto, anche se da tempo si parla dell’idea di uno spostamento di almeno una parte delle lezioni dalla periferia al cuore di Girgenti.

Era il 2018: presentato il progetto di recupero dell'ex ospedale

Dentro il progetto, comunque, il Comune di Agrigento ha previsto di inserire anche un ascensore urbano che metterà in stretta relazione il piazzale della stazione ferroviaria con la quota di via Empedocle. Una struttura che sarà finanziata con i medesimi fondi di Girgenti.

Ma quanto ci vorrà per fare tutto? I lavori dovranno essere messi complessivamente a gara d’appalto (e ci vorranno necessariamente mesi, ma del resto del progetto si parla dal 2018) e poi dalla data di consegna degli stessi sono previsti oltre 900 giorni di operazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex ospedale di via Atenea, via libera al progetto definitivo per il recupero

AgrigentoNotizie è in caricamento