rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Il verdetto

Escluso dal tirocinio per la nomina di giudice di pace e vice procuratore, ex dirigente Provincia vince ricorso

Il Csm ha accolto le eccezioni formulate dalla difesa del già dirigente del Libero consorzio comunale Ignazio Gennaro

L’avvocato Ignazio Gennaro, già dirigente del Libero consorzio comunale di Agrigento, è stato ammesso al tirocinio ai fini della nomina a giudice onorario di pace e di vice procuratore onorario presso la Corte di appello di Palermo dopo essere stato precedentemente escluso. Gennaro ha vinto il ricorso con il patrocinio dell’avvocato Gaetano Caponnetto.

Il Consiglio superiore della magistratura ha così revocato in autotutela una propria precedente delibera disponendo l’ammissione di Gennaro e accogliendo le eccezioni formulate dall’avvocato difensore dopo l’esclusione dal tirocinio per le sedi prescelte per la carenza del requisito anagrafico.

Caponnetto aveva chiesto l’annullamento o la revoca del provvedimento di esclusione in adesione al principio sancito dal giudice amministrativo, il quale ha rilevato la illegittimità della disposizione del bando in quanto atta a integrare una inammissibile deroga al principio generale secondo cui, nelle procedure concorsuali, i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione della domanda di ammissione.

Ritenute fondate le eccezioni, il Consiglio superiore della magistratura ha così ammesso l’avvocato Ignazio Gennaro al tirocinio ai fini della nomina a giudice onorario di pace e di vice procuratore onorario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escluso dal tirocinio per la nomina di giudice di pace e vice procuratore, ex dirigente Provincia vince ricorso

AgrigentoNotizie è in caricamento