Evasione milionaria sulle imposte, dopo 9 anni prescritte accuse per un notaio

Antonino Pusateri era stato mandato a processo per avere omesso "elementi attivi" inferiori di oltre 10 milioni

Il giudice monocratico Sabrina Bazzano ha emesso una sentenza di "non doversi procedere per avvenuta prescrizione" nei confronti del notaio Antonio Pusateri, 70 anni, finito a processo con l'accusa di avere evaso le imposte sui redditi dell'anno 2010 indicando elementi attivi inferiori di oltre 10 milioni di euro e realizzando un'evasione di oltre due milioni.

Le accuse a carico di Pusateri, difeso dall'avvocato Giuseppe Scozzari, risalgono al 2011 e sono, quindi, prescritte. Il notaio è stato già coinvolto in altre vicende giudiziarie e ha patteggiato una condanna per peculato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento