menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe e Salvatore Camilleri

Giuseppe e Salvatore Camilleri

Fratelli arrestati per evasione, il giudice li rimanda ai domiciliari

Convalidato il provvedimento della polizia, applicata la misura cautelare precedente

Arresto convalidato e applicazione degli arresti domiciliari, misura cautelare che avrebbero violato, ancora una volta, nella serata di giovedì. Il giudice monocratico Gianfranca Claudia Infantino ha "rimandato" a casa i fratelli Salvatore e Giuseppe Camilleri, rispettivamente di 21 e 20 anni, arrestati dalla polizia per l'accusa di evasione.

Evade dai domiciliari per andare dal fratello che scende in strada, arrestati entrambi

Salvatore Camilleri, secondo la ricostruzione dell'episodio, anziché starsene a casa, dove era sottoposto ai domiciliari, sarebbe uscito per andare a trovare il fratello Giuseppe, in particolare, perchè viveva con i genitori e, "avendo il frigo vuoto", voleva cenare insieme a loro. Giunto quasi sotto l’abitazione del familiare, notando una pattuglia della polizia, si sarebbe messo ad urlare e il fratello – anche lui agli arresti domiciliari – è sceso in strada in suo soccorso.

Il difensore, l'avvocato Serena Gramaglia, ha annunciato che dovrebbe chiedere il giudizio abbreviato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento