menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade dopo condanna per tentato omicidio del padre, 34enne sceglie abbreviato

Daniele Passarello lo scorso 3 giugno è stato riconosciuto colpevole per le coltellate inferte al genitore

Giudizio abbreviato per Daniele Passarello, il trentaquattrenne arrestato il 24 novembre con l’accusa di evasione dagli arresti domiciliari. E' la strategia processuale formalizzata questa mattina dal suo difensore, l'avvocato Daniele Re, all'udienza del giudizio direttissimo davanti al giudice Alfonso Pinto che, dopo la convalida del provvedimento, aveva disposto ancora i domiciliari rimandandolo nella comunità dove si trovava. Il 10 gennaio il processo dovrebbe concludersi. 

Passarello, già arrestato e condannato per evasione anche in passato, lo scorso 3 giugno è stato riconosciuto colpevole di tentato omicidio. L’uomo, in particolare, avrebbe inferto nove coltellate per uccidere il padre che, a suo dire, gli impediva di conseguire la patente di guida. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento