rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Canicattì

"Evade dagli arresti domiciliari, commette furti e si accompagna con pregiudicati": 40enne in carcere

Ad eseguire l'ordinanza di aggravamento della misura cautelare sono stati i poliziotti che avevano già segnalato alla Procura tutti i movimenti sospetti dell'uomo

Anziché stare agli arresti domiciliari, si allontanava dall'abitazione per accompagnarsi con pregiudicati e commettere furti. Il quarantenne di Canicattì è stato, adesso, portato in carcere: al "Di Lorenzo" di Agrigento. Ad eseguire l'ordinanza di aggravamento della misura cautelare - emessa dalla prima sezione penale del tribunale di Agrigento - sono stati, nella giornata di ieri, i poliziotti del commissariato di Canicattì.

Il quarantenne era stato già segnalato, e anche più volte, perché era evaso, appunto, dagli arresti domiciliari e perché aveva commesso - anziché appunto starsene a casa - più furti, accompagnandosi con pregiudicati. La Procura di Agrigento ha dunque chiesto, e di fatto ottenuto, l'aggravamento della misura cautelare e il quarantenne, ieri, è stato portato in carcere. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Evade dagli arresti domiciliari, commette furti e si accompagna con pregiudicati": 40enne in carcere

AgrigentoNotizie è in caricamento