menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Euro 2012, "El Pais" contro San Calogero: «Questa volta non c'è riuscito»

Il principale quoditiano spagnolo sarcastico sul "santo nero", dicendo che la Nazionale spagnola ha sfatato anche il mito di San Calò, che aveva portato alla vittoria dei mondiali nell'82 e nel 2006

"Ni con la ayuda de san Calogero". Titola cosi il principale quoditiano spagnolo "El Pais". La versione online del giornale dedica la sua pagina alla processione agrigentina di San Calogero. Il giornalista spagnolo Pablo Ordaz fa notare con sarcasmo come la sua Nazionale abbia sfatato anche il mito del "santo nero", rimasto fermo ad aspettare la fine della finale degli Europei.

 
Ordaz nel suo articolo racconta come Agrigento vive le sue partite della Nazionale, ricordando che nel non troppo lontano 2006 la rallentata processione portò fortuna agli azzurri di Marcello Lippi, facendoli diventare campioni del mondo. Stessa cosa si fece ad Agrigento per i mondiali del 1982 vinti dalla "banda" di Paolo Rossi.
 
 "La situazione era chiara, - scrive Ordaz - per fare provare la loro fortuna in un paese superstizioso per il calcio, Agrigento ha ritardato la processione di San Calogero. Ma per il terzo anno non ha portato bene, infatti gli azzurri hanno fallito".
 
Ad Euro 2012 hanno trionfato le "furie rosse", gli invincibili spagnoli hanno battuto il cuore e la grinta della nazionale di Cesare Prandelli. Ordaz dice L'articolo su che il "miracolo" non è avvenuto, ma per una Agrigento legata a usi e costumi, a tradizioni intramontabili, il "santo nero" non è mai stato e non sarà un rito scaramantico da evocare.
 
Pablo Ordaz conclude il suo articolo di fondo con una simpatica steccata finale: "Undici e mezza di sera, e data la superiorità in campo vista, non c'era motivo di discutere. Fans italiani e spagnoli che bevono l'ultima birra insieme, vedendo in televisione la gioia di Torres e la desolazione di Balotelli in amore e di compagnia. Ad Agrigento, infatti, il portiere Casillas alza la coppa proprio quando la processione di San Calogero ha inizio".
 
Ad un anno dalla Confederations cup e a due anni dai mondiali in Brasile, si spera che anche in caso di vittoria dell'Italia il giornalista Pablo Ordaz si ricordi del nostro amato "santo nero".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento