rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Estorsione a clienti disabili: dopo la condanna a 4 anni scatta la sospensione per l'avvocato Picone

Il consiglio di disciplina ha disposto, in via cautelare, il provvedimento per la durata di sei mesi

Il consiglio distrettuale di disciplina dell'Ordine degli avvocati di Palermo ha disposto la sospensione cautelare dall'esercizione della professione per Francesca Picone, iscritta al foro di Agrigento e condannata, lo scorso 7 dicembre, a quattro anni di reclusione, per le accuse di estorsione e tentata estorsione ai danni di alcuni clienti disabili del suo studio legale.

Condannate le sorelle Picone

Il provvedimento, che ha la durata di sei mesi, è stato comunicato formalmente ai procuratori della Repubblica del distretto di Palermo, ai presidenti degli Ordini forensi e agli iscritti del foro di Agrigento. Nell'ambito della stessa indagine, il gup del tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, ha condannato a un anno e otto mesi di reclusione anche la sorella Concetta, consulente di un patronato, che in una circostanza l'avrebbe aiutata facendo pressioni su alcuni clienti disabili dello studio legale, che aveva assistito nelle cause per il riconoscimento dell'indennità di accompagnamento, per costringerli a pagare delle somme ulteriori rispetto a quelle stabilite dai giudici.

"Richieste spropositate a persone deboli", ecco le ragioni della condanna all'avvocato Picone

L'accusa di estorsione scaturisce dalle presunte minacce all'indirizzo delle vittime alle quali sarebbe stato prospettato di perdere l'indennità o subire gravi conseguenze se non avessero assecondato le richieste dell'avvocatessa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsione a clienti disabili: dopo la condanna a 4 anni scatta la sospensione per l'avvocato Picone

AgrigentoNotizie è in caricamento