rotate-mobile
La tragedia

Due morti e decine di feriti nell'esplosione del mercato a Gela: a processo anche ambulante agrigentino

L'uomo è originario di Grotte: i fatti risalgono al giugno del 2019

Due donne nissene morte al mercato di Gela a causa dell'esplosione di una bombola di gas: due rinvii a giudizio.

Il gup del tribunale di Gela ha infatti deciso che l'ambulante C.C., di Grotte, e la società Sicilpetroli dovranno rispondere delle accuse a processo.

I fatti risalgono al giugno 2019 quando una violenta esplosione, diffusasi da un camioncino che si occupava di polli arrosto, uccise due persone e ne ferì una decina al mercato rionale di via Madonna del Rosario. I familiari delle vittime e delle persone che riportarono varie lesioni si sono tutte costituite parte civile.

I legali della difesa si sono opposti al rinvio a giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due morti e decine di feriti nell'esplosione del mercato a Gela: a processo anche ambulante agrigentino

AgrigentoNotizie è in caricamento