Ricerca di dispersi in caso di sisma, esercitazioni in corso a Montevago

Il sindaco: "E' un'iniziativa importante per prepararsi ad affrontare possibili situazioni di emergenza"

Un momento delle esercitazioni

E’ in corso in queste ore a Montevago l’esercitazione internazionale denominata “Modex Sicily 2019”, un modo per testare il meccanismo di Protezione Civile Europea nel caso di evento sismico. Al momento sono impegnate 4 squadre specializzate nella ricerca e soccorso in ambito urbano, che testeranno la loro capacità di dispiegamento, le abilità raggiunte e la interoperabilità in caso di calamità.

Teatro delle operazioni, che proseguiranno fino al 19 luglio, sono diverse zone di Montevago e Poggioreale. Sul posto, tra i ruderi del vecchio centro montevaghese, anche il sindaco Margherita La Rocca Ruvolo.

"L'esercitazione internazionale Modex Sicily 2019 a Montevago – ha detto il primo cittadino - è sicuramente un'occasione importante di addestramento per i soccorritori, i vigili del fuoco, la protezione civile e le forze dell’ordine ma anche per gli amministratori, gli operatori e i volontari del territorio che hanno così l’opportunità di acquisire nuove competenze ed esperienze per affrontare possibili situazioni di emergenza dovute ad eventi sismici".

In campo sono state dispiegate oltre 250 unità: il personale dei team stranieri ma anche tutto il personale italiano chiamato a fornire la logistica: carabinieri, guardia di finanza, polizia di stato, esercito italiano, aeronautica militare, Ministero della Salute, sovrintendenze ai beni culturali di Agrigento e Trapani, nonché  i figuranti che ricoprono dei ruoli nella calamità simulata, in particolare quello di “vittime” e di “richiedenti soccorso”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’appuntamento impegna l’Aeroporto di Trapani, le prefetture di Agrigento di Trapani, l’Agenzia delle Dogane, i Comuni di Montevago e di Poggioreale e la Regione siciliana. Il corpo nazionale dei vigili del fuoco, che partecipa con il proprio modulo Usar ad analoghe esercitazioni all’estero, svolge in questo caso il ruolo di organizzatore di tutte le attività necessarie a rendere quanto più realistica la simulazione e, quindi, efficace l’esercitazione stessa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento