"Errate cure durante il ricovero e intervento chirurgico", l'Asp trascinata in tribunale

A chiedere un risarcimento danni da 24 mila euro è stato l'uomo che finì in ospedale, nel settembre del 2016, dopo una caduta accidentale

(foto archivio)

"Errate cure dopo una caduta accidentale - verificatasi il 29 settembre del 2016 - e un ricovero all'unità operativa di Ortopedia e Traumatologia di un presidio ospedaliero agrigentino (è stato omissato quale ndr.) dove il paziente è stato sottoposto ad un intervento chirurgico". E' con queste motivazioni che un uomo ha citato, dinanzi al tribunale di Sciacca, l'azienda sanitaria provinciale di Agrigento chiedendo il risarcimento danni quantificato in 24 mila euro. La prima udienza è stata già fissata al 12 ottobre. 

Fra le parti vi sarebbe già stato un tentativo - ma senza alcun esito - di conciliazione. 

Al tribunale di Sciacca, l'uomo - che è stato ricoverato dal 29 settembre all'8 ottobre del 2016 - ha chiesto "di accertare i profili di responsabilità dei sanitari dell'unità operativa Ortopedia e Traumatologia di (omisiss) in ordine ai danni subiti in seguito al ricovero e all'intervento chirurgico". L'Asp, per sostenere il corretto operato e per difendersi, ha già conferito mandato ad un legale esterno che si occuperà della rappresentanza e della difesa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento