rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

"Ero Malerba", la storia di Giuseppe Grassonelli diventa un docufilm

Sono l'ergastolano empedoclino e il giornalista Carmelo Sardo, che hanno scritto a quattro mani il libro "Malerba", a ripercorrere quel tempo di "guerra" tra Stidda, Cosa nostra e stragi

La storia di Giuseppe Grassonelli diventa un documentario. Dopo "Malerba", il libro scritto a quattro mani dall'ergastolano empedoclino e dal giornalista Carmelo Sardo, arriva "Ero Malerba", diretto da Toni Trupia, in concorso al festival "Visioni dal mondo" di Milano, che sarà proiettato in anteprima nazionale sabato 8 ottobre alle 20 al Pavilion Unicredit di piazza Gae Aulenti.

Grassonelli, 51enne di Porto Empedocle, è stato uno dei protagonisti della guerra di mafia sferrata dagli "stiddari" di cui era uno dei leader, a Cosa nostra che a cavallo tra gli anni '80 e '90 fece oltre 400 morti nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Ragusa e Trapani. Vittima di una strage in cui Cosa nostra gli sterminò la famiglia, rimasto ferito e vivo per miracolo, Giuseppe Grassonelli scampò ad altri due agguati prima di passare al contrattacco per vendetta e per sopravvivenza

Arrestato il 15 novembre del 1992, condannato all'ergastolo ostativo, da quel giorno non è mai uscito dal carcere e mai potrà uscire perchè la sua condanna non prevede alcun beneficio, riservato invece solo a chi decide di collaborare con la giustizia, cosa che lui ha scelto di non fare per "non barattare la propria libertà con quella di altri". Entrato in carcere semi analfabeta, attraverso la cultura ha fatto un percorso di recupero straordinario fino a laurearsi con 110 e lode in lettere moderne. Oggi è un uomo completamente nuovo, che crede nelle istituzioni e nel dovere civico. 

Nel docufilm gli stessi Grassonelli e Sardo ripercorrono quel tempo cruento. Nel documentario parlano protagonisti di quell'epoca come magistrati, filosofi, giornalisti e gli stessi familiari di Grassonelli ed è lo stesso "Malerba", come veniva chiamato Grassonelli da ragazzo, a raccontare con una strepitosa testimonianza il suo percorso di resipiscenza. 

Un docufilm prodotto da Interlinea, soggetto e sceneggiatura di Toni Trupia e Carmelo Sardo, per la regia di Toni Trupia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ero Malerba", la storia di Giuseppe Grassonelli diventa un docufilm

AgrigentoNotizie è in caricamento