rotate-mobile
Archeologia / Cattolica Eraclea

Eraclea Minoa riparte con i bambini, Sciarratta: "Tanti progetti per dare nuova vita al sito"

Il direttore del Parco commenta l'iniziativa che ha coinvolto i più piccoli nella Giornata regionale dei beni culturali in cui si ricorda l’assessore e archeologo Sebastiano Tusa scomparso nel 2019: "Un sito da curare e valorizzare"

Una vita nuova per Eraclea Minoa: che la restituisca alla comunità, la valorizzi come sito archeologico internazionale, che la sottragga all’oblio trentennale in cui era caduta. Nella Giornata regionale dei beni culturali in cui si ricorda l’assessore e archeologo Sebastiano Tusa scomparso nel 2019, il sito archeologico si è riempito di bambini, che correvano, sciamavano, interpretando uccelli multicolori: attori in erba, meravigliati nello scoprire un luogo che in questi giorni sembra un giardino a picco sul mare.

Felici i bambini e ancora di più i genitori, alcuni addirittura non entravano nel sito da anni. È il primo passo della “nuova vita” di Eraclea: riempita dal pubblico di domani, attende l’intervento sulla famosa copertura del Teatro e dell’area circostante. Restauro che è pronto ad essere varato: entro il mese sarà pubblicato il bando internazionale in due tempi costruito in accordo con gli Ordini professionali, entro l’anno via al restauro.

Intanto il Parco archeologico della Valle dei Templi, da cui dipende Eraclea, è intervenuto con il concessionario CoopCulture allestendo biglietteria, bookshop e caffetteria. Ieri, la chiusura di “Culture for kids - Il Teatro dei Piccoli ad Eraclea Minoa” realizzato da CoopCulture con i docenti dell'Accademia del Dramma antico di Siracusa: coinvolti i bambini dell’Istituto comprensivo “Giuseppe Garibaldi” di Cattolica Eraclea e Montallegro che hanno messo in scena la commedia “Gli uccelli” di Aristofane, costruendo costumi e maschere colorate, e imparando a memoria le diverse parti: il sogno di libertà di Upupa e degli uccelli, la città ideale lontana dai conflitti, diventa un piccolo spettacolo che i bambini propongono tra gli applausi.

“E’ stato bellissimo ospitare i bambini, così numerosi e felici in un’area poco conosciuta come è ancora Eraclea Minoa – dice Roberto Sciarratta,  direttore della Valle dei Templi, competente per il sito di Eraclea -. Stiamo lavorando e investendo: con il concessionario CoopCulture abbiamo migliorato l’accoglienza, aperto il bookshop e la caffetteria. Entro marzo sarà pronto il bando a due livelli che condurrà alla proposta progettuale definitiva non solo sulla copertura ma anche sull’area circostante. Mentre è stato approvato in attesa di finanziamento anche un progetto da 2 milioni di euro per la valorizzazione dell’abitato di Eraclea, con le sole risorse del Parco abbiamo allestito un camminamento romantico e suggestivo lungo l’area archeologica, fino alla foce del fiume Platani, sul mare. Entro l’anno porremo fine all’abbandono trentennale che Eraclea non merita”.  

E’ stata un’occasione per toccare con mano i primi passi concreti verso la “nuova” Eraclea: i visitatori saranno accolti nella nuova biglietteria dove potranno acquistare una guida, un gadget o bere un caffè, mentre i bambini parteciperanno ai laboratori nella neonata aula didattica. “Eraclea è un sito bellissimo dalle potenzialità enormi: immerso in una natura rigogliosa, a pochi passi dal mare azzurro e dalla marna bianca - interviene il direttore di CoopCulture, Letizia Casuccio - Il nostro programma di attività è finalizzato ad attrarre la comunità locale per favorire un riconoscimento identitario, l'orgoglio di far parte di un territorio carico di storia. Noi abbiamo già iniziato, ricordando oggi Sebastiano Tusa e la sua convinzione che ogni sito è unico e diverso, e come tale va curato e valorizzato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eraclea Minoa riparte con i bambini, Sciarratta: "Tanti progetti per dare nuova vita al sito"

AgrigentoNotizie è in caricamento