rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Polizia / Sciacca

Trova il vetro della camera da letto rotto e dentro 3 persone: giovani nei guai

Sono stati denunciati alla Procura della Repubblica per violazione di domicilio in concorso, non è chiaro perché si sono intrufolati nella villetta

E’ stato un tentativo di occupazione abusiva? O un tentativo di furto? Interrogativi che, forse, rimarranno senza alcuna risposta, anche nei poliziotti che sono intervenuti nella villetta di via San Marco a Sciacca. Agenti che hanno però, comunque, denunciato – l’ipotesi di reato contestata è violazione di domicilio in concorso – tre persone: due romeni e un saccense.

A chiamare il numero unico d’emergenza, il 112, è stata la proprietaria della villa di via San Marco a Sciacca. Una ventisettenne che ha trovato la residenza, dove forse era andata a dare semplicemente un’occhiata perché in questo periodo dell’anno non è abitata, con all’interno tre persone: due romeni di 28 e 29 anni e un saccense di 39 anni. Tre persone che si sarebbero introdotte – stando a quanto è emerso – dopo aver rotto il vetro della finestra della camera da letto. La donna accertato che all’interno della sua villetta c’erano delle persone senza alcun titolo, non ha potuto far altro che richiedere l’intervento delle forze dell’ordine. La segnalazione è stata raccolta dai poliziotti del commissariato di Sciacca che, una volta giunti in via San Marco, hanno identificato gli occupanti. Ai poliziotti è stato anche fornito un documento – un certificato medico dell’Inps - che attesta il ritardo mentale e l’invalidità dei due romeni.

La posizione di coloro che inizialmente sembravano aver abusivamente occupato la villetta è stata tenuta al vaglio dell’autorità giudiziaria. Poi a carico dei tre: i due romeni e il saccense è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica di Sciacca. L’ipotesi di reato contestata è stata appunto violazione di domicilio in concorso.

Resta un mistero – o almeno non è stato reso noto – cosa effettivamente volessero fare i tre in quell’abitazione di via San Marco. Volevano occuparla abusivamente? Ipotesi che appare inverosimile visto che soltanto i due romeni sono fratelli, mentre l’altro è un saccense che non dovrebbe far parte dello stesso nucleo familiare. E’ stato un tentativo di furto? Anche su questo “fronte” non sono stati acquisiti elementi per poter far configurare la fattispecie. I tre sono stati deferiti, infatti, per violazione di domicilio in concorso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trova il vetro della camera da letto rotto e dentro 3 persone: giovani nei guai

AgrigentoNotizie è in caricamento