rotate-mobile

Emergenza sbarchi, trecento migranti attendono di essere trasferiti dal molo Favarolo: le immagini

Uomini, donne e bambini sono assistiti sulla banchina che nelle ultime ore ha accolto migliaia di persone: disordini all'hotspot durante la distribuzione del cibo

Sono poco meno di 300 i migranti, tutti giovanissimi, che si trovano sotto le coperture o seduti sui muretti che delimitano molo Favarolo di Lampedusa. Dei volontari e un paio di suore distribuiscono loro bottigliette d'acqua e brioche. Attendono, molti con gambe e braccia incrociate, che arrivi il loro turno per il trasferimento e che da molo Favarolo vengano portati al porto per essere imbarcati senza passare dall'hotspot. Sono tutti stanchi e, nonostante il sole, soffia un leggero vento che consente di restare all'aperto ad aspettare il loro turno. 

I momenti di agitazione di stamattina, non c'e' stata nessuna rivolta, si sarebbero creati perchè chi aveva diritto di passare avanti per essere caricato sui bus e trasferito al porto, non riusciva a farsi largo e le forze dell'ordine, nello specifico gli uomini della Guardia di finanza,  hanno dovuto faticare non poco per riuscire a comunicare, mantenere l'ordine e far passare i migranti con il braccialetto identificativo che avevano priorità nel trasferimento.

Emergenza migranti senza fine: oltre 6.100 arrivati in 30 ore, annega neonato

Momenti di caos e disordine, intanto, si sono registrati all'hotspot di molo Favarolo dove ci sono 6.762 migranti. Nell'esatto momento in cui la Croce Rossa ha aperto le linee per la distruzione del cibo, i migranti - a centinaia e centinaia - si sono accalcati per arrivare prima al sacchetto e bottiglietta d'acqua. Verosimilmente temevano che non ce ne fosse per tutti. La polizia ha bloccato volontari e operatori della Croce Rossa, per evitare naturalmente che la situazione degenerasse, mettendoli in sicurezza. Immediatamente dopo, comprendendo - anche perché a molti di loro è stato chiaramente spiegato che c'era da mangiare per tutti - qual era la situazione, i migranti esagitati si sono calmati e la distribuzione dei pasti è tornata regolare e senza alcun disordine.

E così continua ad essere. Sono quasi 7mila le persone, di diverse etnie, che si trovano fra i padiglioni di contrada Imbriacola. E' scontato, e gli sforzi di polizia e Croce Rossa sono enormi, che il rischio concreto è che si inneschino diatribe. Al momento, però, nonostante l'enorme flusso umano presente a Lampedusa, non ci sono stati rischi di nessun tipo.

Video popolari

Emergenza sbarchi, trecento migranti attendono di essere trasferiti dal molo Favarolo: le immagini

AgrigentoNotizie è in caricamento