rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Emergenza rifiuti: si teme per l'igiene, aiuti dalla Regione?

"Qualora intervenissero altre imprese, l'ordine pubblico correrebbe gravissimi rischi", afferma preoccupato Alfonso Buscemi della Cgil, il quale teme rivolte e ulteriori proteste da parte dei lavoratori in sciopero

Mentre lo sciopero degli operatori ecologici prosegue e le soluzioni per tamponare il problema dei pregressi saltano, la città e diversi comuni della provincia sono in piena crisi igienico-sanitaria. "Non è ancora stato deciso nulla, ma da domani la Regione potrebbe dichiarare lo stato di emergenza e provvedere in via straordinaria al servizio di raccolta dei rifiuti", ci spiega in fretta e in furia il liquidatore dell'Ato Gesa Teresa Restivo. 
 
Da domani quindi la Regione potrebbe bandire delle gare d'appalto e ingaggiare un'impresa che verrebbe a ricoprire il servizio di raccolta rifiuti per 30 giorni. Le spese verrebbero coperte dalla Regione. "Qualora intervenissero altre imprese, l'ordine pubblico correrebbe gravissimi rischi", afferma preoccupato Alfonso Buscemi della Cgil, il quale teme rivolte e ulteriori proteste da parte dei lavoratori in sciopero.  
 
(dbr)
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti: si teme per l'igiene, aiuti dalla Regione?

AgrigentoNotizie è in caricamento