rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
La polemica

Sanità, è il giorno più lungo: si spacca anche il fronte dei sindaci

Il primo cittadino di Agrigento convoca i colleghi nella mattinata in cui si terrà un sit in

Emergenza sanità, si spacca il fronte dei sindaci e oggi si annuncia una giornata "caldissima".

Stamattina, alle 11, una ventina di primi cittadini hanno convocato un sit in davanti all'ospedale "San Giovanni Di Dio" di Agrigento per manifestare la propria contrarietà all'attuale situazione vissuta dalla sanità provinciale e invocare una migliore assistenza ai propri cittadini.

Proprio ieri pomeriggio però era stato il sindaco di Agrigento Franco Miccichè a convocare la Conferenza dei sindaci (alle 12.30)  presso la sala consiliare del Comune di Agrigento "per discutere delle problematiche relative agli ospedali della provincia di Agrigento".

Una posizione che non è piaciuta ai firmatari della protesta (Alessandria della Rocca, Calamonaci, Campobello di Licata, Cattolica Eraclea, Grotte, Favara, Ioppolo Giancaxio, Menfi, Montallegro, Montevago, Naro, Ravanusa, Realmonte, San Biagio Platani, Santa Margherita, Sambuca di Sicilia, San Giovanni Gemini, Santo Stefano Quisquina, Sciacca, Siculiana, Villafranca Sicula) che hanno confermato la propria presenza al sit in di questa mattina anche se alcuni parteciperanno poi al vertice al Comune.

Cosa comporterà tutto questo? Quali risultati oggettivi si potranno conseguire?

Sempre in tema di annunci domani, 4 agosto, alle 11, nei locali attigui all'area del Pronto Soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento si terrà una conferenza stampa dell'Asp per aggiornamenti sulla situazione della medicina d'emerenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, è il giorno più lungo: si spacca anche il fronte dei sindaci

AgrigentoNotizie è in caricamento