menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti in ogni dove, gli agrigentini incontrano Firetto e Hamel: "Comune? Non può affrontare l'emergenza"

Andrea Barbera: "Il sindaco ha comunque garantito che si metteranno in campo misure per potenziare lo spazzamento"

Non c’è stata la “bolgia” di gente che ci si aspettava, davanti al Comune si sono radunati circa cento agrigentini. Una “marcia” pacifica che ha portato i rappresentati della manifestazione ad incontrare il sindaco, Calogero Firetto e l’assessore Hamel. Il faccia a faccia è stato più che mai chiaro: città troppo sporca ed emergenza da affrontare.

"Per quanto riguarda l'incontro - ha spiegato Andrea Barbera, proprietario di un B&B e tra i promotori dell'iniziativa -  va fatto rilevare che questo non ha visto l'individuazione di soluzioni vere e proprie. C'è stata la massima disponibilità ad ascoltare le nostre proposte, ma capiamo che non si è in grado di affrontare la situazione. Il sindaco ha comunque garantito che si metteranno in campo misure per potenziare lo spazzamento, per raccogliere ogni giorno l'umido prodotto dai ristoranti e per garantire la bonifica costante delle discariche abusive. Se questo non sarà sufficiente – conclude Barbera - saremo pronti ad organizzare un nuovo sit in sotto il Comune. Non ci fermiamo qui, i cittadini hanno alzato la testa e non abbasseremo la guardia, non possiamo permettercelo”. 

Video - "Abbiamo ricevuto poche risposte"

Ha ascoltato la delegazione di agrigentini, Nello Hamel che poi ha replicato così: "Esprimo un giudizio positivo sul rapporto che si è realizzato in termini di dialogo e l'apporto fornito in termini di suggerimenti e analisi della situazione - ha replicato Hamel -. Non è stata posta una valutazione superficiale, ma si è discusso approfonditamente di quelli che sono i deficit connessi alla mancata pulizia della città, situazione che noi siamo impegnati a superare in tutti i modi possibili e immaginabili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento