Cronaca

Il video delle due ragazze che si vantano di avere violato la zona rossa, il secondo legale: "Pronti a querelare"

Anche l'avvocato Raimondo Tripodo, dopo il collega Giuseppe Scozzari, interviene per chiedere lo stop agli insulti social

Un momento di movida (foto ARCHIVIO)

Nell’interesse e su mandato di una delle due ragazze protagoniste del video sulla cosiddetta “zona rossa e coronavirus”, attualmente dilagante sui “social network”, si significa che la stessa non proveniva affatto da uno dei territori definiti “zona rossa” né, per l’effetto, violava alcuna disposizione amministrativa a riguardo".

L'avvocato Raimondo Tripodo, come aveva fatto ventiquattro ore prima il collega Giuseppe Scozzari, interviene sulla bufera del video delle due ragazze che hanno rimediato una denuncia dopo essersi riprese in un locale della movida e avere pubblicato un video in cui si vantavano di essere tornate dalla "zona rossa". La polizia le ha denunciate entrambe per procurato allarme e, solo una, per inosservanza ai provvedimenti delle autorità.

Il legale sottolinea: "Al solo fine di preservare la privacy e il quieto vivere della giovane, suo malgrado bersaglio di molteplici attacchi “via web” particolarmente offensivi e minacciosi. Lo scrivente studio legale è stato incaricato dalla giovane di attenzionare ogni manifestazione del pensiero che direttamente o indirettamente la riguardi (televisivo, on line ecc..), riservandosi di adire l’Autorità Giudiziaria contro tutte quelle condotte che le rechino danno e offesa". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il video delle due ragazze che si vantano di avere violato la zona rossa, il secondo legale: "Pronti a querelare"

AgrigentoNotizie è in caricamento