Cronaca

La giustizia ai tempi del Coronavirus, prima udienza civile con Skype

Al tribunale di Agrigento si è celebrato il processo con la presenza del giudice in remoto

Il tribunale di Agrigento sperimenta l'uso di Skype per la trattazione delle udienze civili. Si tratta di una novità introdotta dal direttore
generale del ministero della Giustizia.

Nei giorni scorsi, il giudice, Giovanna Claudia Ragusa, da remoto, ha incontrato virtualmente avvocati e parti presenti invece all'interno di un'aula del palazzo di giustizia per trattare una controversia in videoconferenza. 

Il tribunale di Agrigento è stato anche ufficio "pilota" nell'introduzione del processo civile telematico già dal 2012,
utilizzato due anni più tardi a pieno regime su tutto il territorio nazionale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giustizia ai tempi del Coronavirus, prima udienza civile con Skype

AgrigentoNotizie è in caricamento