menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Detenuto gira 4 carceri, fa udienza al tribunale e si ammala di polmonite: 48 ore di paura ma il tampone è negativo

Si tratta di un meccanico, arrestato per stalking, che avrebbe potuto contagiare decine di persone

Gira quattro carceri in una settimana e viene accompagnato pure al tribunale di Agrigento per un'udienza di un processo, la cui trattazione era stata da lui stesso chiesta e non rinviata in quanto in stato di detenzione. Dopo alcune ore accusa un malore, una brutta polmonite tanto da costringere il giudice a concedergli gli arresti ospedalieri.

Immediato l'allarme, probabilmente anche il panico, perchè l'uomo, un cinquantenne arrestato la scorsa estate per stalking, aveva tutti i sintomi del virus che sta mettendo il mondo in ginocchio e avrebbe potuto potenzialmente contagiare decine di persone fra detenuti, agenti penitenziari, giudice, pm, cancelliere e il suo stesso difensore visto che, nei giorni scorsi, si è celebrata l'udienza al tribunale.

In seguito all'aggravarsi delle sue condizioni di salute, il giudice ha disposto pure gli arresti in ospedale. Nelle scorse ore è arrivato l'esito del tampone che tranquillizza tutti, il detenuto per primo, ed evita una quarantena per decine di persone. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento