Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, non solo ventilatori e mascherine: i medici raccolgono fondi pure per gli indigenti

Nuova iniziativa del gruppo "Agrigento non si arrende" per sostenere le famiglie disagiate

FOTO ARCHIVIO

Non solo macchinari per gli ospedali e presidi per sanitari e operatori: i medici del gruppo “Agrigento non si arrende”, costituito per fronteggiare l’emergenza “Coronavirus” e dare un sostegno alle strutture sanitarie in totale emergenza per contrastare il contagio del Covid-19, si attivano per venire incontro pure alle fasce deboli della popolazione.

“Abbiamo donato ventilatori, mascherine – spiegano i promotori del gruppo - e tanto altro stiamo ancora facendo in tal senso, ma oggi c'è un altro nemico da fronteggiare, che sta entrando sempre più nelle case di tante famiglie, togliendo la serenità a tanti, ed è l'emergenza economica! Tutti noi, insieme alla Misericordia di Favara e alla Comunità Ecclesiastica, lanceremo un'altra raccolta fondi”.

I componenti del gruppo spiegano le modalità con cui è possibile procedere a questo tipo di iniziativa di solidarietà. “La raccolta di fondi è parallela alla precedente, lo stesso IBAN (IT87T0577282930CC0550755457, Banca popolare Sant’Angelo di Favara) e la causale sarà: ‘Donazione per beni alimentari di prima necessità’. Sin da subito – spiegano - utilizzeremo altri 2000 euro per comprare alimenti, pannolini e altro, che si aggiungeranno ai 3000 dati in precedenza alla Caritas, e settimanalmente, con il buon cuore di tutti, doneremo il ricavato sotto forma di spesa alle comunità e alle famiglie nei vari Comuni! Grazie a tutti per ciò che fin ora avete fatto e che ci ha permesso di ottenere grandi risultati e per chi può, un aiuto e un gesto per chi ha bisogno”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, non solo ventilatori e mascherine: i medici raccolgono fondi pure per gli indigenti

AgrigentoNotizie è in caricamento