Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Emergenza Coronavirus, il nuovo decreto entra in vigore: chiudono i ristoranti della città

Tanti, tantissimi ristoratori hanno deciso di sospendere le loro attività. Stop anche per lo chef stellato, Pino Cuttaia

La veduta di un rinomato ristorante della città

Bar e ristoranti possono aprire dalle 6 alle 18 con l’obbligo di garantire la distanza di almeno un metro. La regola vale per tutti, anche per i negozi. Dopo il decreto firmato ieri dal premier Conte, sono diversi i ristoranti della città, ma anche della provincia, che hanno deciso di chiudere – momentaneamente le proprie attività. Le nuove disposizioni per contrastare la diffusione del coronavirus sono in vigore da oggi, martedì 10 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile in tutto il Paese.

Coronavirus, anche Agrigento diventa zona protetta: tutto quello che si può e non si può fare

Diversi ristoranti del centro cittadino hanno comunicato la sospensione della propria attività tramite i loro canali social. “Non sarà facile  - dicono – ma davanti alla salute nulla si può fare”. 

I ristoratori sono pronti a grandi sacrifi, ma fanno sapere che non sarà per nulla facile. “Sarà dura per noi, sarà dura per tutti. Uniti ce la faremo”. Questo un messaggio scritto da parte di un imprenditore del centro cittadino. Parte della città è pronta a fermarsi, per un periodo che sarà più che mai duro.  A fermarsi anche i ristoranti stellati. Lo chef, Pino Cuttaia, ha lanciato un chiaro messaggio: " E' dovere morale e coscienza etica.  Contribuiamo tutti a contrastare l'emergenza. Ce la faremo - dice lo chef stellato di Licata - restiamo a casa. Siamo responsabili". 

Ecco il modulo da scaricare

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Coronavirus, il nuovo decreto entra in vigore: chiudono i ristoranti della città

AgrigentoNotizie è in caricamento