Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus, Carmina e Urso donano oltre 2mila euro per il “San Giovanni di Dio”

Il sindaco ed il suo vice hanno scelto di contribuire nell'acquisto di due respiratori polmonari

Il sindaco Ida Carmina ed il suo vice, Salvo Urso

Il sindaco di Porto Empedocle Ida Carmina, ed il suo vice, Salvatore Urso hanno scelto di contribuire nell’acquisto di due respiratori polmonari per un valore di duemila euro. Le attrezzature sono state acquistate per l'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento.

Il gruppo Moncada dona 100mila euro al "San Giovanni di Dio"

"Attingendo al fondo delle nostre rinunce alle indennità di carica, abbiamo donato quanto in nostro possesso nell'immediato oltre 2 mila euro
Tali strumenti considerata la sintomatologia del Covid 19 sono assolutamente basilari per salvare vite umane. Invitando - scrive in una nota il sindaco di Porto Empedocle -  chi volesse a contribuire alla raccolta in atto, teniamo a sottolineare con forza ancora una volta i comportamenti e le linee guida da seguire per il bene personale e degli altri". 

"Abbiamo scelto di dare un contributo personale  - ha detto il vicesindaco ad AgrigentoNotizie, Salvo Urso - sentivamo davvero la necessità di farlo. Un ringraziamento ai medici costantemente in prima linea in ore complesse e nel caso specifico al dottore Fabrizio Caruana e al dottore Leonardo Russo per la proficua collaborazione umana e professionale. Un gesto tra tanti sentito e doveroso dal profondo del nostro cuore. Insieme ce la faremo". Dal Comune, inoltre, fanno sapere che "per chi volesse a contribuire alla raccolta in atto, teniamo a sottolineare con forza ancora una volta i comportamenti e le linee guida da seguire per il bene personale e degli altri". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Carmina e Urso donano oltre 2mila euro per il “San Giovanni di Dio”

AgrigentoNotizie è in caricamento