rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca

Elezioni rappresentanti unitari sindacali 2022 nel pubblico impiego, vince la Cgil

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

"La presenza e la costanza nei luoghi di lavoro, la serietà, il senso di responsabilità di farsi carico dei problemi dei lavoratori non necessariamente in contrapposizione con la pubblica amministrazione pagano”. Queste secondo il segretario generale della Cgil di Agrigento Alfonso Buscemi  le motivazioni che hanno portato il Sindacato diretto da Maurizio Landini a vincere  ancora una volta in provincia di Agrigento nel Pubblico Impiego. “Quest’anno la vittoria ha un sapore particolare perché ci affermiamo come primo sindacato anche nel comparto della sanità – Afferma Buscemi – la Funzione Pubblica e la Cgil hanno lavorato molto e in sintonia in questo comparto complesso e difficile dove molto spesso i mancati diritti dei cittadini si scaricano nei confronti dei lavoratori che a loro volta sono costretti a lavorare in situazioni di forte disagio. Siamo particolarmente soddisfatti perché le numerose battaglie a favore dei lavoratori e dei cittadini sono stati premiati. Ricordiamo che la Fp Cgil si è battuto non poco per la stabilizzazione dei precari tutti; con il coordinatore Sanità Antonio Cutugno che si è rifiutato di firmare un accordo che vedeva l’inquadramento di oltre un centinaio di lavoratori indiscriminatamente in categoria inferiore rispetto al loro lavoro. Abbiamo portato i vertici dell’Asp in carica nel 2018 davanti la Prefettura facendogli cambiare idea e riconoscere ad ognuno di loro la categoria di competenza. Ancora, piace ricordare che sino a pochi anni fa i legittimi compensi dei lavoratori erano erogati con anni di ritardo adesso seppur lentamente si sta rientrando. Negli anni si riconoscevano a pochi “eletti” le singole responsabilità a vario titolo. Adesso si sono messe a disposizione risorse economiche per una vasta platea di lavoratori. Infine, giusto come esempio ci piace ricordare la battaglia per le visite delle commissioni invalidità civili che faceva registrare quasi due anni di ritardo. Quindi, un grande lavoro di squadra con il segretario generale della Funzione Pubblica Vincenzo Iacono, premiato dai lavoratori. Anche nel comparto scuola, la categoria diretta da Gaetano Bonvissuto fa registrare un balzo in avanti nei consensi della FLC Cgil agrigentina con un incremento di oltre due punti percentuali. Un risultato conclude Alfonso Buscemi che ci carica di responsabilità nel continuare a essere a disposizione dei lavoratori coniugando i loro diritti con la qualità dei servizi pubblici a favore dei cittadini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni rappresentanti unitari sindacali 2022 nel pubblico impiego, vince la Cgil

AgrigentoNotizie è in caricamento