rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024

E’ possibile guarire dalla leucemia? Secondo l’Ail sì: “Casi in crescita ma 8 persone su 10 superano la malattia”

Dalla vendita delle uova di Pasqua arriva un sostegno alla ricerca per la lotta ai tumori del sangue chem negli ultimi decenni, ha fatto importanti passi in avanti

Sostenere i medici e  i ricercatori nella lotta ai tumori del sangue, questa è la mission dell'Ail (associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma) che per il trentesimo anno, rinnova l'appuntamento con le sue “uova di Pasqua”. L'iniziativa oltre che a raccogliere i  fondi, vuole sensibilizzare l'opinione pubblica sui progressi scientifici ottenuti nel campo del trattamento dei tumori del sangue. La sezione agrigentina Ail, non è attualmente in possesso dei dati sanitari sull'incidenza delle malattie ematiche sul territorio, secondo quanto detto ai microfoni di AgrigentoNotizie dalla responsabile, Lina Gueli però, anche nell'agrigentino si registra un incremento delle patologie che colpisce, indistintamente, ogni fascia di età. Il dato più importante che emerge, secondo i volontari, è quello delle persone guarite dalla leucemia, con otto persone su dieci che riescono a superare la malattia. 

Bimbo curato dalla leucemia grazie a cellule staminali conservate a Sciacca

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento