menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta di molo Favarolo

Una veduta di molo Favarolo

Trovato oltre un chilo di hashish nei fondali di Lampedusa, "carico" collegato agli sbarchi?

L'ipotesi viene avanzata perché proprio a molo Favarolo approdano i barchini carichi di migranti. Ma l'esodo verso le coste della più grande delle isole Pelagie potrebbe anche non entrarci assolutamente nulla con il rinvenimento della droga

Sei panetti per circa un chilo e 200 grammi di hashish sono stati recuperati sul fondale di molo Favarolo, a Lampedusa, dai sommozzatori della Guardia costiera che sono stati aiutati dai militari della Guardia di finanza. La "roba" era avvolta in un unico involucro di cellophane ed era appunto, visto il peso, adagiata sul fondale.

Lo stupefacente è stato naturalmente sequestrato a carico di ignoti e non è escluso - anche se è prematuro poterlo sostenere con certezza - che quel "carico" magari era a bordo di qualche "carretta del mare" che è giunta, o poiché soccorsa o perché arrivata autonomamente, a molo Favarolo. L'ipotesi è, inevitabilmente, collegata al fatto che proprio a molo Favarolo approdano i barchini o barconi carichi di migranti. Ma gli sbarchi e il continuo esodo verso le coste della più grande delle isole Pelagie potrebbero anche non entrarci assolutamente nulla. L'ipotesi al momento formulata - ossia un eventuale collegamento fra sbarchi e rinvenimento di droga - avrà naturalmente bisogno di essere suffragata.

Il valore stimato, qualora la droga fosse stata immessa nell'illecito mercato dello spaccio, è quello di circa 10 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento