menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un frame agli atti dell'inchiesta

Un frame agli atti dell'inchiesta

Droga, la maxi inchiesta "Piazza pulita": indagato torna libero per scadenza termini

Il gip revoca l'ultimo provvedimento restrittivo, l'operazione sul "clan del centro storico" approderà presto in aula

La maxi operazione “Piazza pulita”, che ha disarticolato un giro di pusher violenti che avrebbe gestito la rete dello spaccio nella zona di piazza Ravanusella e via Gallo, centro storico gran parte del quale abbandonato, approderà presto in aula per il processo.

Nel frattempo il giudice delle indagini preliminari Luisa Turco ha revocato le ultime misure cautelari a distanza di un anno esatto e, quindi, alla scadenza dei termini. Mustapha N'Diaye, 24 anni, del Senegal, difeso dall’avvocato Giuseppe Lauricella, non sarà più sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria a partire dal 29 aprile.

Il pubblico ministero Alessandra Russo ha firmato per tutti gli indagati l’avviso di conclusione delle indagini preliminari e la vicenda approderà presto in aula per il processo. L’inchiesta ha disarticolato un giro di spaccio composto - sostiene l'accusa - da africani che, in alcune circostanze, oltre a smerciare droga a giovanissimi, avrebbero colpito con calci e bottigliate i loro clienti. Si tratta di Lamin Singhateh, 22 anni, del Gambia; Sainey Danso, 20 anni, del Gambia; Mustapha N'Diaye, 24 anni, del Senegal; Gibbi Camara, 19 anni, del Gambia; Mamadi Cissè, 19 anni, del Gambia; Henry Heraze, 20 anni, nigeriano; Ballamusa Cham, del Gambia, 20 anni; Nathalie Verons, 44 anni, belga; Mohamed Bah, 19 anni del Gambia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento