rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Centro città invaso da sacchi neri, Hamel: "Cerchiamo una soluzione"

Centro cittadino invaso dai sacchi neri lasciati per terra dai netturbini dopo l'attività di pulizia delle strade. Hamel:"Cerchiamo una soluzione"

Gli agrigentini sono ormai abituati ai video e alle foto, divulgate dal Comune di Agrigento, che riprendono i cosiddetti "lanciatori seriali". Ogni giorno è lo stesso Ente a comunicare alle testate giornalistiche i risultati ottenuti nell'ardua lotta contro chi ha deciso ormai per principio di non fare la raccolta differenziata.

Si dice: chi abbandona i rifiuti per strada fa un danno alla città anche in termini di immagine, data l'alta presenza di turisi. E se questo vale per i quartieri periferici e le zone fuori mano, figurarsi per il centro cittadino.

Tuttavia, a formare delle vere e proprie discariche nelle aree maggiormente frequentata da chi non è agrigentino, è chi dovrebbe gestire il servizio di igiene ambientale.

Le foto allegate a questo articolo vi mostrano l'abitudine, purtroppo giornaliera, di coloro che si occupano dello spazzamento di viale della Vittoria, via Atenea e Porta di Ponte, di accumulare per strada i sacchi neri contenenti fogliame, spazzatura varia, legno, cartacce e anche parecchio umido recuperato probabilmente dai cestini portacarte. L'immagine è turisticamente devastante, anche perché i sacchi vengono recuperati solo un paio di volte alla settimana al massimo, ed arrivano accumularsi quindi anche venti, trenta sacchetti neri di grandi dimensioni. Questo, nel caso di porta di Ponte, a pochi metri dall'Urp e dal distaccamento della Polizia municipale.

"Conosciamo la questione - ha ammesso l'assessore Nello Hamel - e abbiamo chiesto alla ditta di trovare una soluzione alternativa, perché non è possibile lasciare i sacchetti per strada".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro città invaso da sacchi neri, Hamel: "Cerchiamo una soluzione"

AgrigentoNotizie è in caricamento