rotate-mobile
Martedì, 26 Settembre 2023
L'aggressione / Canicattì

Dopo liti e diatribe, amministratore di condominio accoltella pensionato 51enne

La vittima ha raccontato tutto ai poliziotti del commissariato. Non ha formalizzato una querela di parte, ma in via precauzionale ha riferito ogni cosa dei pregressi rancori e dell'accoltellamento

Che i rapporti fra i due non fossero idilliaci, visto il recente ripetersi di discussioni e litigi, era risaputo. Almeno alle persone più vicine. Nessuno però mai avrebbe potuto aspettarsi che le diatribe e gli alterchi si sarebbero tradotti in un accoltellamento. Così però – stando a quanto è stato raccontato, da una parte, al commissariato di polizia di Canicattì – è stato.

Un pensionato cinquantunenne canicattinese è stato, appunto, accoltellato – raggiunto dai fendenti di un coltellino al palmo della mano e al braccio sinistro – mentre si stava recando al pronto soccorso dell’ospedale “Barone Lombardo”. L’uomo, secondo quanto riferito agli investigatori, nei giorni scorsi, si stava recando al punto d’emergenza del presidio sanitario perché aveva dei forti dolori al petto. Nei pressi della struttura sanitaria avrebbe incontrato, forse casualmente, l’amministratore del suo condominio, con il quale, di recente, avrebbe appunto avuto delle liti. Il canicattinese, vedendolo, – stando sempre ai racconti – sarebbe sceso dalla macchina e con violenza l’avrebbe spinto facendo cadere il pensionato cinquantunenne per terra. Poi, con un coltellino, lo avrebbe colpito al palmo della mano e al braccio sinistro. A questo punto, sempre a dire del denunciante, il presunto aggressore si è allontanato.

Il pensionato canicattinese si sarebbe fatto refertare al pronto soccorso dove, appunto, si stava recando per dei dolori al petto. Ma non avrebbe fornito, agli agenti del commissariato, il referto medico, sostenendo di non trovarlo più e di non ricordarsi neanche i giorni di prognosi dati dai sanitari. Il cinquantunenne, che ha detto d’essere in possesso di alcune foto delle ferite che gli sono state provocate, non ha voluto formalizzare nessuna denuncia a carico dell’amministratore del suo condominio. Avrebbe semplicemente raccontato tutto ai poliziotti in via precauzionale. A quanto pare al momento dell’aggressione non c’erano passanti e dunque nessun testimone.

Gli agenti del commissariato di Canicattì proveranno, per quanto possibile, a tenere d’occhio i due cittadini e ad evitare che possano ripetersi episodi di questo genere. I poliziotti, mancando la querela di parte, non potranno naturalmente deferire l’amministratore di condominio, nonché presunto aggressore del pensionato cinquantunenne. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo liti e diatribe, amministratore di condominio accoltella pensionato 51enne

AgrigentoNotizie è in caricamento