rotate-mobile
Cronaca Canicattì

Dopo la tragedia, nuovo tentato furto all'istituto "Sciascia": malviventi messi in fuga dall'allarme

Avrebbero sfruttato un buco creato solo 48 ore fa. Sul posto carabinieri e metronotte

A circa 48 ore dalla morte di Dario Pedalino, che è stato trovato dissanguato forse - è un'ipotesi al vaglio -  dopo essere rimasto ferito nel tentativo di trafugare delle monetine da un distributore automatico, si è registrato un nuovo tentativo di furto all'istituto "Sciascia" di Canicattì.

A riportarlo è il quotidiano La Sicilia di oggi. Qualcuno infatti avrebbe sfruttato il buco creato dal 33enne deceduto nei giorni scorsi per raggiungere il tanto ambito distributore. A stoppare i ladri, a quanto pare, è stato l'allarme.

Sul posto sono accorsi i carabinieri e i metronotte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la tragedia, nuovo tentato furto all'istituto "Sciascia": malviventi messi in fuga dall'allarme

AgrigentoNotizie è in caricamento