Donna morta nel naufragio, in tasca il suo passaporto e quello delle figlie

Le due piccole risultano essere all'hotspot di contrada Imbriacola. Polizia e Procura stanno adesso cercando di capire se il padre delle bambine sia ancora in vita

FOTO ARCHIVIO

In tasca aveva il suo passaporto e quello delle sue due bambine. E' emerso dall'ispezione cadaverica effettuata su una delle cinque salme recuperate ieri, dopo il naufragio di sabato scorso ad un miglio dall'isola dei Conigli di Lampedusa. Si tratta di una giovanissima donna originaria del Marocco.

Il naufragio davanti l'isola dei Conigli, si ascoltano i superstiti: "Eravamo 170 e siamo partiti dalla Libia"

Le due bambine risultano essere all'hotspot di contrada Imbriacola. Polizia e Procura stanno adesso cercando di capire se il padre delle bambine sia ancora in vita.

La donna è, dunque, una delle cinque vittime accertate del naufragio di sabato scorso avvenuto di fronte l'isola dei Conigli a Lampedusa. I soccorritori hanno tratto in salvo 149 persone. I dispersi sono circa quindici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sfonda il tetto del capannone e precipita da più di 10 metri: 29enne in gravi condizioni

  • Trova cellulare e lo consegna al Comune, finisce a processo per ricettazione: assolto

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • Chiusero una veranda con vetri scorrevoli, il Tar: "Non è abuso, non produce volume"

  • La campionessa Federica Pellegrini sceglie borse made in Ravanusa

  • Maxi tamponamento lungo la statale 640: traffico in tilt

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento