Cronaca

Agrigentina colta da malore, soccorsa alla riserva dello Zingaro: era disidratata

La donna è stata quindi caricata in barella e trasportata a spalla per circa 500 metri all'ingresso della riserva dove ad attenderla c'era un'ambulanza

La donna soccorsa

Paura per un'agrigentina colta da malore. La donna, una 52enne, aveva perso i sensi mentre percorreva il sentiero costiero poco dopo cala Capreria, dal lato di Scopello a Trapani. La donna è stata colta da malore per disidratazione e affaticamento. A soccorrerla sono stati i tecnici del soccorso alpino e Speleologico Siciliano nella riserva dello Zingaro, in sinergia con il 118, sono stati allertati poco dopo le 15 da un gruppo di escursionisti perché una di loro,

Ricevuta la chiamata dalla centrale del 118, una squadra della stazione Palermo-Madonie ha raggiunto a piedi l'escursionista, L.T., agrigentina, insieme ai sanitari che l'hanno stabilizzata. E' stata quindi caricata in barella e trasportata a spalla per circa 500 metri all'ingresso della riserva dove ad attenderla c'era un'ambulanza.

“Vogliamo ricordare a turisti ed escursionisti - sottolineano al Soccorso Alpino e Speleologico siciliano – che entrare nella Riserva dello Zingaro non significa fare una semplice passeggiata. Con le alte temperatura e la scarsa presenza di ombra, soprattutto in estate – aggiungono – non devono mancare una scorta di acqua, un copricapo e, consiglio sempre valido, delle buone calzature al posto di infradito e scarpette da città”.

Quello di oggi è il settimo intervento dei tecnici del Sass dall’inizio dell’anno nella riserva dello Zingaro. Lo scorso anno, in virtù della convenzione stipulata nel 2016 con 118, Vigili del fuoco, Capitaneria di Porto e Riserva, nella zona sono stati portati a termine 9 interventi con altrettanti feriti, alcuni dei quali trasportati in elicottero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agrigentina colta da malore, soccorsa alla riserva dello Zingaro: era disidratata

AgrigentoNotizie è in caricamento