Cronaca

Palma di Montechiaro, bruciava 100 chili di cavi di rame: arrestato

Questa notte a Palma di Montechiaro, in contrada "Mandranova", militari della locale Stazione carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato Mohammed El Kobbi, 60enne di nazionalità marocchina residente a Palma di Montechiaro, ma domiciliato ad Aragona, poiché resosi responsabile del reato di ricettazione e combustione illecita di rifiuti

Questa notte a Palma di Montechiaro, in contrada "Mandranova", militari della locale Stazione carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato Mohammed El Kobbi, 60enne di nazionalità marocchina residente a Palma di Montechiaro, ma domiciliato ad Aragona, poiché resosi responsabile del reato di ricettazione e combustione illecita di rifiuti.

I militari operanti, nel corso di servizio di controllo del territorio, lo hanno sorpreso intento a bruciare la guaina in plastica di cavi elettrici in rame, per un peso complessivo di 100 chili, di cui non era in grado di indicare la provenienza.

I cavi sono stati posti sotto sequestro ed affidati in custodia a una ditta convenzionata.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palma di Montechiaro, bruciava 100 chili di cavi di rame: arrestato

AgrigentoNotizie è in caricamento