Domani treni fermi per lo sciopero nazionale

I ferrovieri siciliani si mobilitano per garantire il loro futuro. In tanti si recheranno a Roma...

Domani treni fermi per lo sciopero nazionale
Scioperano per otto ore anche in Sicilia, dalle 9 alle 17 di domani, i lavoratori del trasporto ferroviario mentre si asterrà per 24 ore, dalle 21 di stasera alle 21 di domani, il personale delle attività di pulizia, servizi accessori e di supporto, accompagnamento notte e ristorazione treno, nel giorno dello sciopero nazionale indetto dai sindacati di categoria. In tanti si recheranno a Roma per partecipare alla manifestazione che si terrà domani mattina davanti piazza della Croce rossa, sede del ministero delle Infrastrutture.

“Vista l’incertezza di prospettiva del nuovo piano Fs e la decisione di Rfi di disabilitare la circolazione delle linee in Sicilia dalle 23 alle 5
per evitare dunque il ridimensionamento del servizio di trasporto sia passeggeri che merci, per la salvaguardia occupazionale dei lavoratori dei servizi – commenta Amedeo Benigno, Segretario Fit Cisl Sicilia -  i lavoratori del trasporto ferroviario siciliano domani sciopereranno. Fra le motivazioni anche  il mancato rinnovo del contratto. Riteniamo inoltre gravissimo - Benigno aggiunge - l’atteggiamento di Fs che non ha ritenuto di convocare le organizzazioni sindacali per trovare una soluzione al problema occupazionale nella vertenza dell’accompagnamento notte, a rischiare il posto sono 420 lavoratori in tutta Italia, 82 in Sicilia. Riteniamo insostenibile - aggiunge il segretario generale della Fit Cisl Benigno -  il quadro generale in cui opera il gruppo Fs, determinato da una serie di mosse sbagliate ed unilaterali che hanno danneggiato i lavoratori del comparto e dell’indotto".

"Per non parlare poi
- conclude Domenico Perrone, segretario regionale della Mobilità -  delle vertenze lasciate in sospeso per le problematiche della manutenzione, della manovra e sulla vertenza del nuovo sistema informatico di turni del personale mobile, che ha prodotto solo problemi di gestione con relativi ritardi e soppressione treni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento