menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Documenti rovinati dall'umidità

Documenti rovinati dall'umidità

Ribera, documenti dell'archivio comunale distrutti dalla pioggia

Lo denuncia in una nota il consigliere comunale Bernardo Vassallo, che ha presentato un'interrogazione al sindaco

Danneggiato dalla pioggia il patrimonio documentale dell'archivio comunale di Ribera. Lo denuncia in una nota il consigliere comunale Bernardo Vassallo, che ha presentato un'interrogazione al sindaco.

"Le piogge di questi giorni - scrive Vassallo in una nota - hanno assestato un duro colpo all’inestimabile patrimonio storico-culturale contenuto all’interno dell’archivio comunale di Ribera, già duramente danneggiato dall’incuria in cui versa da anni. Nel corso di un mio sopralluogo ho constatato che l’ex palestra della scuola 'Imbornone', adibita ad improvvisato locale ospitante gran parte dell’archivio comunale cittadino, versa in condizioni fatiscenti, con infiltrazioni di acqua piovana che hanno reso pressoché irrecuperabile il preziosissimo tesoro storico della nostra cittadina in esso custodito".

"Secoli di materiale accuratamente catalogato, contenente antichi e preziosissimi documenti della nostra comunità, - denuncia il consigliere comunale - versano in condizioni di totale incuria e abbandono. Viene la pelle d’oca ad osservare significative testimonianze storiche di Ribera fatte marcire tra muffe ed acqua. Le istituzioni dovrebbero avere il decoro e il dovere morale di tutelare la storia della nostra comunità affinché le future generazioni possano ricordarla. Ma, in questa circostanza, di moralità e senso civico non ve ne sono traccia".

"Come è possibile che su un edificio scolastico, che da poco ha beneficiato di una importante riqualificazione, - domanda Vassallo - non sia stato previsto di impermeabilizzare la copertura del’ex palestra? Se poi si considera che l’attuale amministrazione, come riportato da un noto settimanale locale, ha destinato parte del fondo di riserva del bilancio comunale per gli addobbi delle prossime festività, l’indignazione cresce vertiginosamente. Cosa dovremmo raccontare alle future generazioni? Che la priorità erano le luci natalizie?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento