rotate-mobile
Palazzo dei Giganti

Movida violenta, firmata nuova ordinanza: stop asporto bottiglie e bicchieri di vetro per esercizi alimentari

Divieto esteso ai negozi di vicinato per tutelare l'ordine e la sicurezza pubblica. Prevista sanzione che va da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro

Il divieto di vendita per asporto di bevande contenute in bottiglie e bicchieri di vetro, o altri contenitori ritenuti pericolosi, è stato esteso anche agli esercizi di vicinato alimentari. Lo ha fatto, con apposita ordinanza, il sindaco di Agrigento Franco Micciché. E anche per i titolari di esercizi alimentari, in caso di violazioni, è stata prevista la sanzione che va da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro. 

Movida violenta, l'ordinanza è stata firmata: stop all'asporto di alcolici da mezzanotte in poi

Lo scorso 4 novembre, ai fini della tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica, il primo cittadino aveva firmato l'ordinanza con la quale imponeva il divieto - fino al 30 aprile - dalla mezzanotte e fino a chiusura degli esercizi commerciali di vendita, per asporto, di bevande in bottiglie e bicchieri di vetro, nonché di consumare o abbandonare in luogo aperto al pubblico di bevande alcoliche o non alcoliche.Divieto che valeva appunto soltanto per i locali della movida e non per i cosiddetti "esercizi alimentari di vicinato". 

Adesso, per una questione di equità e sempre con l'obiettivo di far rispettare le norme che regolano la vita civile, migliorando le condizioni di vivibilità, la convivenza civile e la coesione sociale, nonché l’integrità fisica delle persone, il divieto è stato, appunto, esteso anche agli esercizi alimentari di vicinato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida violenta, firmata nuova ordinanza: stop asporto bottiglie e bicchieri di vetro per esercizi alimentari

AgrigentoNotizie è in caricamento