rotate-mobile
Cronaca

Maltempo in arrivo, "blindata" la città: sospesa anche la partita dell'Akragas

Il vicesindaco Trupia ha firmato una specifica ordinanza che impone una serie di misure per contenere eventuali pericoli per la popolazione

Dopo i nubifragi registrati in Sicilia e anche in provincia di Agrigento, la proclamazione dello stato di allerta Arancione spinge i Comuni ad adottare misure che possono ridurre rischi per la popolazione.

Il vicesindaco Aurelio Trupia, per conto del sindaco Franco Miccichè (per quanto l'atto non è stato comunicato alla popolazione al momento, ma solo pubblicato sull'albo pretorio dell'Ente) ha firmato infatti una specifica ordinanza che è in realtà già in vigore dalle 16 di oggi e rimarrà vigente fino alle 24 del 24 ottobre.

In particolare il Comune ha disposto l'interdizione delle aree pubbliche potenzialmente a rischio quali: giardini pubblici, impianti sportivi all'aperto, aree giochi esterne, cimiteri e sottopassi; l'interdizione dei locali interrati e delle zone già in passato di allagamenti (quindi tutta l'area di viale Emporium (lato fiume Akragas), via Teti, via Apollo, via Olimpo, via Giovanni Zirretta, via Giornale La Scopa, via Vestae via Maddalusa eccetera). 

Sono inoltre sospese tutte le manifestazioni e gli eventi, tra cui appunto la partita del campionato di eccellenza, Akragas - Casteltermini. Su disposizione della Lega nazionale dilettanti Sicilia la partita verrà recuperata mercoledì 27 ottobre, alle 15:30, allo stadio Esseneto.

L'ordinanza, inoltre, sconsiglia di spostarsi, "durante i fenomeni temporaleschi, dai luoghi e dalle zone ritenute più sicure o comunque limitare gli spostamenti, in particolare con veicoli privati, a quelli strettamente necessari ed evitare di percorrere strade potenzialmente soggette a frane" o comunque di attraversare o sostare in zone potenzialmente oggetto di allagamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo in arrivo, "blindata" la città: sospesa anche la partita dell'Akragas

AgrigentoNotizie è in caricamento