Cronaca Porto Empedocle

"Distrusse scritture contabili per non consentire la ricostruzione dei redditi": chiuse indagini per 34enne

A firmare l'avviso di conclusione delle indagini - che vale quale informazione di garanzia - per l'imprenditore empedoclino è stato il pm Chiara Bisso

Avviso di conclusione delle indagini - che vale quale informazione di garanzia - per un empedoclino 34enne che è accusato "d'aver occultato (o comunque distrutto) le scritture contabili ovvero la documentazione amministrativo - contabile di cui è obbligatoria la conservazione (registri Iva acquisti e corrispettivi) degli anni di imposta 2015, 2016, 2017, 2019 e 2019 in modo da non consentire la ricostruzione dei redditi o del volume d'affari". Reato che l'indagato, D. T., ha commesso - in qualità di titolare di una impresa - a Porto Empedocle in data antecedente e prossima al 16 luglio del 2020. A far notificare l'avviso di conclusione delle indagini preliminari è stato il sostituto procuratore Chiara Bisso che ha ritenuto non dover richiedere l'archiviazione del procedimento. 

L'indagato, che è rappresentato e difeso dall'avvocato Daniele Re, adesso avrà facoltà, entro 20 giorni, di presentare memorie, produrre documenti, depositare documentazione relativa alle investigazioni compiute dal difensore, nonché chiedere al pubblico ministero il compimento di atti di indagine o presentarsi spontaneamente per rilasciare dichiarazioni o, ancora, chiedere di essere sottoposto ad interrogatorio.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Distrusse scritture contabili per non consentire la ricostruzione dei redditi": chiuse indagini per 34enne

AgrigentoNotizie è in caricamento