Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

File senza fine per la distribuzione dei cestelli, lunedì da "incubo" per gli agrigentini

Un commerciante: "Alle 9 avevo in tutto 270 persone davanti a me, mi hanno detto che si sarebbero fermati a quota 70"

foto archivio

Giornata "nera" per gli agrigentini. Oggi, primo giorno di raccolta differenziata e città “sepolta” dai rifiuti. Non sono fake news, come ha dichiarato l’assessore Fontana, quest’oggi al Palacongressi vi erano più di 270 persone in fila.

VIDEO. San Leone e Villaggio Mosè sommersi dai rifiiuti

“Sono arrivato di buon mattino – ha raccontato un commerciante agrigentino – intirno alle 9 avevo già 270 persone davanti. Mi hanno informato che si sarebbero fermati a quota 70. Proverò a tornare domani, ma nel frattempo?".

Differenziata, inizio tra le grandi polemiche

Lunghe file anche al front office del Viale della Vittoria oltre duecentosessanta persone, a Fontanelle intorno alle 16 erano in tutto un centinaio gli agrigentini in fila. Solita modalità, fogli di carta e turni improvvisati con gente pronta a perdere la pazienza. Agrigento e la sua giornata nera, con la città che deve sopperire ad un’emergenza che già annunciata. 

L'intervento dell'Assostampa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

File senza fine per la distribuzione dei cestelli, lunedì da "incubo" per gli agrigentini

AgrigentoNotizie è in caricamento