Debiti del Comune, saranno pagati "solo" otto milioni di euro a ditte e fornitori

Lo ha deliberato la Giunta, aderendo a quanto proposto dall'Organismo straordinario di liquidazione, in origine le richieste economiche superavano i 21 milioni di euro

Porto Empedocle, anche la Giunta ha deliberato: solo il 50% dei debiti riconosciuti ammissibili dall’organismo straordinario di liquidazione saranno pagati ai fornitori. In linea con quanto proposto dalla commissione di nomina statale, infatti, l'Amministrazione ha deciso di scegliere una via mediana che alla fine consentirà di sostenere "solo" otto milioni e 21mila euro sugli oltre 16 milioni di euro di debiti accertati.

Effetti "benefici" del dissesto, che consente appunto di schermarsi in parte da quanto dovuto nei confronti di imprese e società varie che hanno fornito servizi al Comune e che ora hanno due possibilità: accettare il 50% di quanto vantato oppure intraprendere le vie legali per ottenere le somme. I debiti complessivamente erano comunque più alti: i debiti ammontavano infatti ad oltre 21 milioni di euro, ma l’organismo straordinario per la liquidazione ha deciso di scendere di cinque milioni di euro circa ritenendo che le altre somme non fossero immediatamente da saldare, perché, ad esempio, potenzialmente oggetto di azioni di rivalsa o di compensazione da parte del Comune.

Quindi, l’Ente ha già chiesto alla Cassa depositi e prestiti per pagare il dovuto, tra cui 250mila euro che andranno allo stesso organismo di liquidazione straordinaria. Si tratta, comunque, del primo passo verso la normalizzazione post-dissesto, cui dovrà seguire nei prossimi mesi l'approvazione del bilancio stabilmente riequilibrato, con cui si chiuderanno del tutto i conti con il passato, o quasi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento