Parcheggio di Bovo Marina, il tribunale dissequestra l'area

I sigilli erano scattati nel contesto di un'indagine per invasione di terreno pubblico

Un momento del sequestro

E' stato dissequestrato il parcheggio di Bovo Marina, a Montallegro. Il Tribunale di Agrigento ha difatti accolto la richiesta di riesame degli avvocati Teo Caldarone e Gianni Hamel che si erano opposti al sequestro preventivo, convalidato dal Gip, della zona di proprietà dei fratelli Manzone che insiste in un'area di pregio sul litorale di Montallegro.

"Invasione di terreno pubblico", otto indagati e maxi sequestro

“Con l’accoglimento della richiesta di riesame da parte del Tribunale di Agrigento, malgrado ancora non si conoscano le motivazioni del provvedimento - dicono gli avvocati Caldarone ed Hamel -, cede l’impianto accusatorio sotteso al provvedimento di sequestro per l’evidente insussistenza dei reati ipotizzati a carico dei fratelli Manzone di invasione di terreno ed occupazione di suolo pubblico.
 Quanto deciso dal Tribunale, pertanto, conferma e dimostra come fossero state oltremodo inopportune ed ingiustificate le manifestazioni trionfalistiche dell’Amministrazione comunale di Montallegro, già stigmatizzate dalla difesa, con le quali era stata data pubblicità al sequestro, prima ancora della verifica della sua legittimità. Tanto rumore per nulla”.

Maxi parcheggio di Bovo marina, il Gip convalida il sequestro dell'area

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Il Coronavirus fa paura: Licata +26 contagiati, altri 30 positivi a Ravanusa, 10 a Favara, 9 a Montevago e 7 a Sambuca

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento