menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Mare Jonio è stata dissequestrata, la ong: "Torniamo a salvare vite"

Nel maggio scorso, il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, e il pubblico ministero Alessandra Russo avevano convalidato il sequestro probatorio

La “Mare Jonio” della Ong Mediterranea è stata dissequestrata. La nave che si trovava al porto di Licata, è tornata in mare. La Procura della Repubblica presso il tribunale di Agrigento ha disposto il dissequestro della nave. Nel maggio scorso, il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, e il pubblico ministero Alessandra Russo avevano convalidato il sequestro probatorio della nave Mare Jonio, della Ong Mediterranea, sbarcata  a Lampedusa dopo avere salvato 30 migranti in acque libiche.

Interrogatorio fiume dell'armatore: esaminati documenti ed email

Gli inquirenti avrevano contestato al comandante e all'armatore della Mare Jonio il favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e due violazioni del codice della navigazione. Si tratterebbe, comunque, allo stato, di un atto dovuto necessario per proseguire le indagini e accertare i fatti. "Ci stiamo già preparando a ritornare al più presto in mare. Là dove c’è bisogno di noi". Questo l'annuncio della Ong Mare Jonio. 

L'inchiesta sulla "Mare Jonio": ecco tutti i dettagli 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento